Scoperte culinarie, ricette, viaggi e di tutto un po'

Bignè di San Giuseppe (al forno)

Bignè di San Giuseppe (al forno)

Mio padre va matto per questi bignè tipici della festa del papà che cade proprio il giorno di San Giuseppe, che guarda caso è anche il suo nome.

So che la pasta choux per la creazione dei bignè può sembrare una preparazione un po’ complicata, ma vi assicuro che se ci sono riuscita io al primo colpo allora non deve essere poi così difficile.

Ho letto tantissime ricette e con l’aiuto di mia madre abbiamo trovato un nostro modo, rispettando ovviamente le dosi che, si sa, in pasticceria sono sacre!

Bando alla ciance che dobbiamo lavorare un po’!

Iniziamo?

Ingredienti

Per 8 bignè medi

Per la pasta choux

  • 125 gr di farina 00
  • 125 gr di acqua
  • 50 gr di burro
  • 2 uova medie e 1 uovo piccolo (così da avere 2 uova e mezzo)
  • 3 gr di sale

Per la crema

  • 1 uovo
  • 1/2 litro di latte
  • 2 cucchiai di farina 00
  • 3 cucchiai di zucchero
  • scorza di limone (senza la parte bianca)

Per decorare

  • zucchero a velo
  • amarene sciroppate

Preparazione

In un pentolino capiente facciamo sciogliere l’acqua con il burro e il sale. La farina va aggiunta SOLO quando la soluzione di acqua e burro è in ebollizione. Quindi, una volta a bollore aggiungiamo la farina, togliamo il pentolino dal fuoco e iniziamo a lavorare con un cucchiaio di legno il composto vigorosamente. Una volta addensato il tutto riponiamo sul fuoco, continuiamo a lavorare finché non sentiremo sfrigolare il fondo del pentolino.

A questo punto togliamo l’impasto da fuoco e stendiamolo con il cucchiaio su una spianatoia o tagliare. Aspettiamo che si intiepidisca, lavorandolo con una spatola e poi con le mani.

Una volta tiepido inizia la fase clou! Mettiamo il composto in una terrina, sbattiamo il primo uovo in una ciotolina a parte e aggiungiamolo al composto. Con le mani o un cucchiaio di legno amalgamiamo il composto fino al completo assorbimento dell’uovo. Adesso dobbiamo ripetere la stessa operazione con il secondo uovo, quindi incorporiamo il secondo uovo sbattuto all’impasto fino a totale assorbimento e facciamo la stessa cosa con il terzo uovo. MI RACCOMANDO LE UOVA VANNO AGGIUNTE UNA ALLA VOLTA!

Adesso l’impasto avrà la consistenza di una crema pasticciera molto densa. Mettiamo il composto dentro una sac à poche con bocchetta larga e procediamo così.

Su una placca rivestita da carta forno (conviene bloccare i quatto angoli della carta forno aiutandoci con una goccia di impasto tra teglia e carta così non si muoverà), creiamo i bignè.

Il gioco è questo: dobbiamo fare uscire l’impasto dalla bocchetta senza mai staccare la sac à poche, quindi premendo e alzandola piano piano fino a creare una sorta di cono in un unico blocco. Schiacciamo poi leggermente la puntina d’impasto che rimarrà con un cucchiaio bagnato. Cerchiamo di farli tutti della stessa dimensione, così cuoceranno in modo omogeneo.

Adesso in forno statico a 200 gradi per 25 minuti, senza mai aprire, questo sgonfierebbe i bignè! Abbassiamo poi a 180 gradi e procediamo per altri 5 minuti, togliendoli dal forno quando saranno ben dorati.

Una volta cotti, li lasciamo freddare. Vi sembreranno duri, ma il calore all’interno durante il raffreddamento li renderà morbidi.

Adesso possiamo dedicarci alla crema pasticciera!

In un pentolino lavoriamo l’uovo con lo zucchero e la farina aiutandoci con una frusta. A questo punto aggiungiamo un goccio di latte e mescoliamo. Posizioniamo il pentolino sul fuoco a fiamma bassa e continuando a mescolare aggiungiamo il latte poco alla volta e la scorza di limone. Una volta versato tutto il latte, a fiamma bassa continuiamo a mescolare tutto finché non si addensa.

La crema, una volta pronta si deve freddare prima di essere inserita nei bignè.

Buchiamo la base dei bignè con la punta di un coltello e riempiamoli di crema con una sac à poche con un beccuccio stretto.

Una volta farciti cospargiamoli di zucchero a velo e aggiungiamo delle amarene sciroppate!

Che ve ne pare?

Bignè di San Giuseppe

Condividete con i vostri amici su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram