Scoperte culinarie, ricette, viaggi e di tutto un po'

Mini pancakes (cereal pancakes)

Mini pancakes (cereal pancakes)

La moda del momento prevedere di rimpicciolire qualsiasi cosa! Non è più finger food, ma la versione mignon di ogni piatto esistente!

Durante la quarantena i piatti più miniaturizzati sono stati quelli della colazione, per lo più la tendenza è stata quella di rendere tutto un’alternativa ai cereali! Ecco lì che sono venuti fuori cereal croissant, cererai biscuits e soprattutto, i più famosi su Instagram, i cereal pancakes!

Essendo un’amante di quest’ultimi in formato standard, sono rimasta super affascinata dalla questione mini!

Devo dire che la messa in pratica è stata più ardua del previsto, nel senso che bisogna armarsi di pazienza e girarli uno ad uno, prima che si brucino! Non vi fidate dei video in cui con una spatola si girano tutti insieme, ci ho provato, ma si appiccicano tutti tra di loro, essendo il lato non a contatto con la padella ancora morbido!

Inoltre, come afferma la tradizione di waffles e pancakes, i primi vengono sempre bruttini, quindi non abbattetevi e vedrete che quelli della seconda/terza cottura saranno perfetti!

La storia dei pancake in breve: le prime tracce risalgono all’età della pietra, pensate un po’! Poi, come la cheesecake, gli antenati di questi dolcetti arrivano dalla Grecia, per poi arrivare in Inghilterra, dove addirittura Shakespeare ne fa accenno nelle sue opere. Il nome pancakes arrivò però solo nel IXX secolo e fu coniato negli States. Thomas Jefferson ne era un fervente consumatore!

La ricetta che vi propongo oggi è senza lattosio, anche se in cottura ho usato il burro, ma si può tranquillamente sostituire con dell’olio di semi!

Adesso bando alla ciance e via a cucinare!!!

Ingredienti

Per 2 ciotole abbondanti

  • 125 gr di farina 00
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci (o cremar tartaro)
  • 20 gr di zucchero di canna
  • 1 uovo
  • 100 ml di latte d’avena
  • cannella q.b. (facoltativa)
  • noce di burro o cucchiaio di olio di semi per la cottura
Procedimento

In una ciotola aggiungiamo la farina e il lievito setacciati, lo zucchero e la cannella. Separiamo il tuorlo dall’albume e in un recipienti uniamo con una frusta a mano il latte e il tuorlo. Montiamo a neve gli albumi e lasciamoli da parte.

Adesso uniamo gli ingredienti secchi a uovo e latte, poco alla volta, fino ad ottenere una crema omogenea. Successivamente aggiungiamo l’albume con una spatola, con movimenti circolari dall’alto verso il basso per non smontare il composto.

Trasferiamo il nostro impasto in una sac à poche tagliando solo leggermente la punta creando un foro piccolo o utilizzando un beccuccio sempre con foro piccolino.

Mettiamo su fiamma media una padella antiaderente e quando sarà ben calda, abbassiamo leggermente la fiamma e ungiamola con il cucchiaio di olio o con la noce di burro. In entrambi i casi io preferisco sempre passare uno scottex accartocciato per pulire la padella dall’eccesso di olio/burro, occhio a non bruciarvi.

Versiamo il nostro impasto creando dei cerchietti di un massimo di 1 cm e mezzo. Questa operazione va fatta abbastanza velocemente, così che che non si rischi di bruciare i primi pancakes formati.

Come già detto, non vi preoccupate se i primi saranno bruttini, è sempre così con i pancakes, si deve assestare il calore della padella.

Dopo una decina di secondi, giriamo i pancakes aiutandoci con una forchetta. Se vedete che tendono a brunire troppo velocemente, abbassate un pochino la fiamma.

Lasciate cuocere per un’altra decina di secondi l’altro lato e toglieteli dal fuoco, poi versiamo il resto dell’impasto sempre a piccoli cerchi.

Una volta pronti, si mangia!

Sono buonissimi con frutti di bosco, un po’ di latte (di avena nel mio caso) e l’immancabile sciroppo d’acero!

La cosa meravigliosa di questi pancakes è che si possono congelare! L’importante è cercare di farli congelati stesi senza sovrapporli troppo. Dopo di che, una volta duri, possono essere messi in busta tutti insieme. Basterà solo scaldarli velocemente in forno da congelati e poi ripassarli in padella con il solito goccio di olio o burro!

Dai su, andiamo a miniaturizzare i pancakes!

Condividete con i vostri amici su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram