Scoperte culinarie, ricette, viaggi e di tutto un po'

Pesche noci in sfoglia: un dolce super estivo

Pesche noci in sfoglia: un dolce super estivo

Si narra che tanto tempo fa un uomo trovò nel corpo di un pesce un nocciolo che, una volta piantato, diede vita ad un albero da cui nacque un frutto succoso e profumato. L’anziano signore decise di chiamare questo frutto pesca, per ricordarne le origini marine.

Ho sempre amato le leggende ed è stato interessante scoprire come questo frutto, proveniente dalla Cina, si sia diffuso in tutto il mondo trascinandosi dietro credenze e rituali che in comune hanno questa particolare capacità del pesco di assorbire tutto ciò che è negativo e quindi purificarlo.

Nelle varie culture, da quella giapponese a quella dell’antica Roma, il pesco infatti ha un ché di esoterico, una sorta di calamita naturale che attira le forze oscure e le energie negative!

Frutto prettamente estivo, la pesca però è davvero un toccasana: digestiva, depurative, diuretica, antiossidante, ricca di vitamina A e C, favorisce l’assorbimento del ferro e rallenta l’invecchiamento.

Oltretutto è buonissima, che direi essere la cosa più importante! Mangiata così al naturale, in una macedonia o annaffiata nel vino rosso, la pesca è un frutto che si sposa benissimo con qualsiasi pietanza, dolce o salata (pensate al petto d’anatra!).

Nei dolci poi dà il meglio di sé! Oggi vi propongo proprio una ricetta dolce, semplicissima, scenografica e davvero gustosa!

Basta avere pochi ingredienti e il coraggio di accendere per una mezz’ora il forno in estate con 40 gradi, only the brave insomma!!!!

Iniziamo?

Ingredienti

  • 1 confezione di pasta sfoglia rotonda
  • 3 pesche noci non troppo mature
  • miele di acacia
  • 5/6 nocciole
  • zucchero di canna q.b.
  • qualche fogliolina di maggiorana o menta per decorare
Procedimento

Preriscaldiamo il forno a 180 gradi, ventilato, 200° statico.

Per prima cosa laviamo benissimo le pesche (possiamo sbucciarle oppure lasciarle con la buccia, a nostro piacere). Dividiamole a metà privandole del nocciolo e affettiamo ciascuna metà in modo che ogni fetta resti vicino all’altra così da mantenerne la forma rotonda. Eseguiamo la stessa cosa con le altre pesche e teniamo da parte.

Su una teglia da forno stendiamo la nostra sfoglia, bucherelliamola al centro con una forchetta e adagiamo sopra le nostre metà di pesca affettate, cercando di sistemarle come più ci piace.

Richiudiamo le sfoglia verso il centro e cospargiamo tutta la superficie (pasta sfoglia compresa) con del miele e poi con lo zucchero di canna.

Inforniamo e lasciamo cuocere fino a che la sfoglia non avrà un bel colore dorato, ci vorranno 20/25 minuti.

Nel frattempo facciamo tostare qualche nocciola e poi tritiamola grossolanamente con un coltello affilato; una volta cotta la nostra sfoglia , decoriamola con il trito di nocciole e qualche fogliolina di maggiorana o menta fresca.

Bon àppetit!

Condividete con i vostri amici su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram