Scoperte culinarie, ricette, viaggi e di tutto un po'

Cheesecake senza cottura con zucca, zenzero e lime

Cheesecake senza cottura con zucca, zenzero e lime

La torta di cui vi parlo oggi è una ricetta a cui tengo tantissimo.

Autunnale, semplice, senza cottura, scenografica e per niente banale, si tratta di un dolce a base di zucca che tanti anni fa avevo preparato per il giorno del Ringraziamento, festività americana di cui mi sono appropriata già da una decina di anni!

Avevo trovato questa ricetta su un giornale di cucina e, nonostante io non sia un’amante sfegatata dei dolci, ne sono rimasta estasiata… così da impazzire dopo aver scoperto che quel giornale non lo avevo più.

Dopo anni, ho provato a prepararla di nuovo basandomi solo sul ricordo e qualche nozione di cucina di base acquisita negli anni e il risultato è stato tanto convincente quanto la prima volta.

Il lime fa la differenza perchè conferisce una freschezza inaspettata e “sgrassa” il sapore del formaggio. Il biscotto reso più croccante dalle pecan e più aromatico dall’amaretto è libidinoso.

Se la prima volta avevo utilizzato la zucca butternut cotta a vapore (consiglio questa tipologia di cottura per evitare che la purea diventi troppo acquosa) questa volta mi sono ancor di più semplificata la vita usando la purea di zucca in lattina, tipico metodo americano!!! Comunque decidiate di usarla, la zucca nei dolci vi stupirà!

Non c’è ricetta dolce più autunnale di questa, con in vostri commensali farete un figurone, voi stessi non riuscirete a smettere di mangiarla!

Iniziamo!

Ingredienti

Teglia a cerniera da 18 cm di diametro (6-8 persone)

Per la base

  • 250 gr di biscotti tipo digestive
  • una decina di noci pecan
  • 5/6 amaretti
  • 125 gr di burro fuso

Per la crema

  • 500 gr di formaggio spalmabile
  • 180 gr di purea di zucca (in lattina o zucca tipo delica o butternut cotta al vapore e resa purea)
  • 125 gr di yogurt al naturale
  • il succo di mezzo lime
  • la buccia grattugiata di un lime
  • 4 cucchiai colmi di zucchero (5 cucchiai se amate il dolce)
  • 1 cucchiaio di zenzero in polvere
  • 2 fogli di colla di pesce (gelatina in fogli)
  • alchechengi o noci pecan per decorare

Procedimento

In un frullatore inseriamo i biscotti, le noci pecan, gli amaretti e tritiamo tutto finemente. Lo stesso procedimento si può eseguire manualmente, inserendo gli ingredienti secchi dentro una bustina con chiusura ermetica e sbriciolandoli al suo interno battendoli con un matterello.

Una volta ottenuta una farina di biscotti (le noci non si sbricioleranno come il resto, ma sarà proprio questo che darà una piacevole consistenza al biscotto), inseriamo nel frullatore anche il burro fatto precedentemente sciogliere al microonde o in un pentolino e facciamo amalgamare il tutto. Se operiamo manualmente versiamo la farina in una ciotola e aggiungiamo il burro mescolando fino ad ottenere un composto sabbioso.

Versiamo il composto sulla teglia, facciamo pressione affinché il biscotto si compatti e ricopra sia il bordo che la base della teglia. Con il dorso di un cucchiaio livelliamo bene il biscotto e riponiamo in frigorifero per almeno 20/25 minuti. Per accelerare la cosa, va bene anche il freezer per 15 minuti.

Mentre la nostra base si compatta, occupiamoci della farcia.

Facciamo ammorbidire i fogli di gelatina dentro un contenitore con acqua fredda. Nel frattempo facciamo scaldare in un pentolino piccolo due dita di acqua (consideriamo due dita con il diametro di un bicchiere), va bene anche il latte. Una volta ammorbidita la gelatina, strizziamola e facciamola sciogliere nell’acqua calda. Una volta sciolta del tutto, lasciamo intiepidire e occupiamoci della crema.

Dentro una ciotola capiente ammorbidiamo con un forchetta, o un cucchiaio, il formaggio spalmabile e aggiungiamo il lime (buccia grattugiata e succo), la polpa di zucca, lo yogurt e lo zucchero e lo zenzero. Amalgamiamo bene con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo e aggiungiamo l’acqua o il latte in cui abbiamo fatto sciogliere la gelatina.

Mescoliamo ancora e versiamo il composto sulla base di biscotto fredda di frigo e, sempre con il dorso di un cucchiaio, lisciamo la superficie. Copriamo la nostra torta con un piatto o con la pellicola trasparente (che però non dovrà toccare la superficie per non rischiare di rovinarla nel toglierla) e lasciamo riposare in frigorifero per almeno 6 ore.

Prima di servirla, inseriamo un coltello a punta sottile tra biscotto e bordo della teglia e procediamo facendo scorrere la lama tutt’intorno così da staccare la teglia perfettamente. Apriamo leggermente e delicatamente la cerniera e controlliamo che il biscotto si sia staccato, se così non fosse, richiudiamo la cerniera e facciamo scorrere nuovamente la lama.

Una volta sformata, trasferiamo la nostra torta su un piatto da portata e decoriamola a piacere.

Io ho usato gli alchechengi, ma si possono usare anche le noci pecan o qualsiasi altra cosa vi venga in mente!!

Fatemi sapere cosa ne pensate e buon autunno a tutti voi!!

Condividete con i vostri amici su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram