Stylish comfort cooking and lifestyle

Stelline di polenta con mousse di cotechino e lenticchie

Stelline di polenta con mousse di cotechino e lenticchie

Non capisco per quale motivo in alcune regioni il cotechino si mangi solo a Capodanno. A Roma la tradizione vuole che a mezzanotte si banchetti con le lenticchie e il cotechino, per l’appunto, per poi mangiarlo nuovamente a pranzo il giorno dopo!

Io amo questo insaccato, lo mangerei tutto l’anno se si trovasse!

Quella che vi propongo è un’idea carina per il cenone del 31 dicembre, ma anche per cene e aperitivi o pranzi invernali!

E’ semplicissima e molto semplice, solo qualche raccomandazione sulla mousse, ma per i resto è davvero un gioco da ragazzi!

Iniziamo?

Ingredienti

Per 8/10 stelline

  • 120 gr di polenta istantanea
  • 720 gr di acqua + un goccio per la mousse
  • 300 gr di cotechino
  • 1 cucchiaio abbondante di mascarpone (io ho usato quello senza lattosio)
  • 4 cucchiai di lenticchie (vanno bene anche quelle in scatola cotte al vapore se volete accelerare ancora di più il tutto)
  • olio evo qb
  • timo per decorare
Procedimento

Prepariamo la polenta come scritto sulla confezione: io ho messo 720 ml di acqua a bollire e l’ho leggermente salata, versato la polenta e cotto per 8 minuti girando sempre. In un pirofila oliata versiamo la polenta ancora calda e stendiamola per bene livellando la superficie. Più sarà grande la pirofila meno alte saranno le stelline, ma ne verranno più di 8. Io ho optato per una teglia media, di modo che la polenta venisse alta di 1 cm/1 cm e mezzo. Lasciamo freddare.

Prepariamo le lenticchie. Se in scatola, basterà passarle in padella con un goccio di olio, aglio in camicia, sale e pepe. Se si parte da crude, facciamo sempre un soffritto leggero di olio e aglio, versiamo le lenticchie, mezza tazzina di acqua e lasciamo cuocere finché non si ammorbidiscono, se necessario aggiungiamo acqua durante la cottura, sale e pepe.

Nel frattempo cuociamo il cotechino nel suo involucro argentato a partire da acqua fredda, poi contando 20 minuti dal bollore (controlliamo sempre le istruzioni sulla scatola se sono quelli confezionati, ma in linea di massima il tempo è questo). Una volto cotto, spostiamo il cotechino nel lavandino e tagliamo un lato dell’involucro per far fuoriuscire liquidi vari.

Togliere poi la pelle che lo avvolge e tagliarne poco più di metà, più o meno 300 gr. Inseriamolo in un recipiente alto insieme ad un goccio d’acqua, ad un filo di olio evo, al mascarpone e con un frullatore ad immersione frulliamo dall’alto verso il basso incorporando aria fino ad ottenere una crema omogenea. Non servirà aggiungere sale e pepe perché il cotechino è già abbastanza saporito.

Inseriamo la mousse in una sac à poche e teniamo 10 minuti da parte.

NOTA BENE: NON tenete la mousse in frigo perché il grasso del cotechino si solidifica. Anche prima di utilizzarla, facciamo fuoriuscire dalla sac à poche una piccola quantità su un piattino, perché sarà sicuramente più compatta del restante.

Adesso delicatamente con un coltello stacchiamo la polenta dai bordi della pirofila, controlliamo che il fondo si stacchi e capovolgiamola su un tagliere facendo attenzione a non romperla. E’ arrivato il momento di formare con lo stampino le nostre stelline!!! E’ sempre divertente, lo ammetto!!!

Posizioniamole su un bel piatto, decoriamole con la mousse di cotechino, le lenticchie e un ciuffo di timo! Serviamole calde o tiepide (nel caso avanzassero, ma non credo, anche fredde non sono niente male!)

Et voilà! Pronti per brindare?

Condividete con i vostri amici su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram