Scoperte culinarie, ricette, viaggi e di tutto un po'

FESENJAN: lo stufato persiano con melograno e noci (rivisitato)

FESENJAN: lo stufato persiano con melograno e noci (rivisitato)

In un libro dell’autrice giapponese Ogawa Ito, “Il ristorante dell’amore ritrovato”, la protagonista preparava per un cliente speciale questa ricetta persiana a base di manzo e melograno. 

Sono subito andata a curiosare sul web, scoprendo che la ricetta originale in realtà non prevede affatto questo tipo di proteina, ma che al contrario è prettamente a base di pollo e sporadicamente di anatra!

Ho preferito però tutelare il fascino che ha suscitato in me questa calda e avvolgente preparazione e quindi preparato comunque il FESENJAN con il manzo.

D’altronde non sono mai stata fanatica delle tradizioni e tantomeno una fissata con le regole della cucina… per me le ricette sono tutte interpretabili e modificabili, ovviamente si fa presente che si sta facendo qualcosa di “diverso” da ciò che la tradizione vuole, però suvvia, nessuno è morto per della cipolla nell’amatriciana.. e sono di Roma!

Devo dire che questa ricetta mi è piaciuta tantissimo, tant’è che in futuro voglio prepararla nuovamente provandola con il tradizionale pollo!

Ma cosa è davvero il fesenjan? Ebbene si tratta di una prelibatezza iraniana molto diffusa: uno stufato speziato arricchito con noci tostate e una melassa di melograno che ho voluto preparare in casa, anche se so che in commercio si trova!

Vi dirò di più, a fare questo sciroppo di melograno mi sono divertita tantissimo e la soddisfazione è stata enorme!!!

Inoltre ho inaugurato la slow cooker, dove ho fatto cuocere il tutto per 7/8 ore… tranquilli, non siete costretti ad utilizzarla, si può tranquillamente preparare nella classica pentola!

In cerca di ispirazione ho trovato anche qualcuno che proponeva il fesenjan abbinandolo alla zucca, ma non volendo rischiare di arricchire troppo il tutto, ho deciso di declinare uno dei miei ortaggi preferiti in un contenitore commestibile. Immaginate di dare una forchettata alla zucca e poi anche allo stufato… l’esplosione di gusto e spezie è assicurata!!

Sono certa che ricetta persiana vi conquisterà!! 

Se vi ho incuriositi un pochino, iniziamo!!

Ingredienti

Per la melassa di melograno (il tempo di preparazione è di circa 1 ora)

  • 350 ml di succo di melograno (spremuto)
  • 2 cucchiaini di limone
  • 25 gr. di zucchero

Per lo stufato (2 ore di cottura in pentola, 6 ore in slow cooker)

  • 400 gr di spezzatino di manzo
  • 100 gr di cipolla tagliata grossolanamente
  • 2 spicchi di aglio tagliato finemente
  • 100 gr di noci sgusciate
  • 60 ml di melassa di melograno (acquistata o fatta in casa)
  • una pezzetto di scorza di arancia
  • 1 cucchiaino di cannella
  • 1 stecca piccola di cannella
  • 1 cucchiaino di noce moscata
  • 1 cucchiaino di pepe nero
  • 1 cucchiaino di curcuma
  • sale q.b.
  • olio di semi q.b.
  • 30 gr. di burro
  • 250 ml circa di acqua calda o brodo vegetale

Per servire (facoltativo)

  • zucca butternut medio-grande
  • olio evo q.b.
  • sale q.b.

Preparazione della melassa

Spremiamo 3 melograni con lo spremi agrumi e filtriamone il succo. Trasferiamolo poi in un pentolino e aggiungiamo zucchero e limone. Lasciamo cuocere per un’oretta fino il liquido non si sarà ridotto quasi della metà e avrà assunto una consistenza sciropposa. Quando il cucchiaio inizierà a velarsi, quindi quando inserendolo nel liquido quest’ultimo rimarrà leggermente opaco sulla superficie, spegniamo e trasferiamo in un contenitore. Raffreddandosi continuerà ad addensarsi e diventerà sciropposo e appiccicoso.

Preparazione dello stufato

Per prima cosa tostiamo le nostre noci stando attenti a non bruciarle. Frulliamole poi finemente, fino ad ottenere una farina quasi oleosa.

In una padella con due cucchiai di olio di semi facciamo rosolare la carne, saliamola e mettiamola da parte. Nello stessa pentola facciamo sciogliere il burro in cui rosoleremo cipolla, aglio e spezie.

Adesso trasferiamo tutto in una pentola a fondo spesso, aggiungiamo la stecca di cannella, la scorza di arancia, le noci tritate, la melassa e l’acqua calda o il brodo, sale e pepe. Appena arriva a bollore, abbassiamo la fiamma al minimo e lasciamo cuocere per due orette, girando di tanto in tanto e assicurandoci che non si bruci, fino a che la carne non sarà tenera e il liquido trasformato in una salsa speziata. Nel caso in cui il liquido evaporasse prima che la carne cuocia, aggiungiamone dell’altro. Aggiustare se necessario di sale.

Per la cottura nello slow cocker il procedimento è lo stesso: una volta rosolate carne e cipolla&co, trasferiamo tutto nella pentola in coccio della macchina e aggiungiamo il resto degli ingredienti. Consiglio di aumentare leggermente la dose di liquido, impostiamo poi la cottura sulla modalità MEDIA e il timer a 6 ore, controllando di tanto in tanto il quantitativo di liquido.

Durante gli ultimi 40 minuti di cottura, occupiamoci della zucca butternut che tagliaremo orizzontalmente tra la parte più affusolata e quella più bombata, dove ci sono i semi per intenderci, e rimuoviamo questi ultimi con un cucchiaio.

Oliamo e saliamo leggermente la superficie della zucca e inforniamo a 180 gradi, ventilato, per 30/40 minuti. La forchetta dovrà entrare nella polpa senza problemi e la superficie dovrà leggermente colorarsi.

Una volta pronto lo stufato, versiamolo all’interno della zucca e serviamolo caldo con qualche chicco di melograno!

TIP: Si possono scegliere delle zucche più piccoline, da riempire con lo stufato e servire come monoporzioni… molto chic!

Vi è piaciuta questa ricetta?

Fatemelo sapere qui nei commenti oppure su Instagram! E grazie per essere arrivati fino a qui!

Condividete con i vostri amici su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram