Scoperte culinarie, ricette, viaggi e di tutto un po'

Brioche di Pasqua: un intreccio tutto da mordere

Brioche di Pasqua: un intreccio tutto da mordere

Oggi vi presento queste splendide brioche intrecciate perfette per la colazione di Pasqua!

Sono semplicissime da fare e portate in tavola fanno subito festa!

Non sono un’amante dei lievitati lo sapete, non ho la pazienza di attendere le varie lievitazioni… ma approfitto di questo periodo in cui sto più a casa per esercitarmi un pochino!

Ho visto tantissime di queste brioche sul web e, da buona mangiona di uova, ne sono rimasta affascinata e anche se non tutti intrecciano la pasta così, io ho preferito strafare! Sono divertentissime da fare anche con i bambini per insegnargli a fare le trecce, oppure farli divertire nel mettere l’ovetto al centro o gli zuccherini prima della cottura in forno!!

Ho preparato l’impasto in planetaria, ovviamente si può fare tutto a mano impastando gli ingredienti su una spianatoia come antica tradizione vuole.

Con le dosi che vi do oggi verrano 4 brioche abbastanza grandicelle, ma perfette per contenere l’uovo. Potrei suggerire, se avete la pazienza di cui io sono priva, di farle mignon con le uova di quaglia che potete togliere dopo la cottura e quando le briochine saranno a temperatura ambiente e sostituire con degli ovetti di cioccolato o quelli colorati!!!

A proposito di uova di quaglia, io le uso tantissimo in cucina per quelle preparazioni in cui non ho intenzione di sprecare un uovo intero perché avanzerebbe! Quindi ad esempio per spennellare la superficie delle brioche ho usato il tuorlo di un uovo di quaglia e il latte!

Iniziamo?

Ingredienti

Per l’impasto

  • 125 gr di farina 00
  • 125 gr di farina manitoba
  • 7 gr di lievito di birra secco
  • 120 ml di latte
  • 35 gr di zucchero
  • 1 uovo
  • 50 gr di burro ammorbidito
  • una punta di essenza di vaniglia

Per la decorazione

  • 4 uova
  • zuccherini colorati
  • 1 tuorlo d’uovo + un goccio di latte per spennellare
Procedimento

Per prima cosa scaldiamo leggermente il latte, di cui preleveremo 2 dita in cui faremo sciogliere il lievito.

Nella planetarie montiamo il gancio, aggiungiamo le farine setacciate, lo zucchero e l’uovo. Azioniamo la macchina a velocità bassa e incorporiamo poco alla volta il latte e il lievito, successivamente aggiungiamo il burro a tocchetti ammorbidito e la vaniglia.

Facciamo andare la macchina a velocità 2 finché l’impasto non si incorderà al gancio.

Adesso trasferiamo tutto su una spianatoia, lavoriamo leggermente la pasta e creiamo una bella palla liscia ed omogenea che faremo lievitare in una ciotola leggermente oliata e coperta da pellicola trasparente per 3 ore.

Trascorso questo tempo, l’impasto sarà raddoppiato di volume, lavoriamolo leggermente su una spianatoia e dividiamolo in 4 parti uguali che verranno successivamente divise in 3. Premendo con le mani dal centro verso l’esterno, formiamo 3 cordoncini di pasta della stessa lunghezza e intrecciamoli, poi uniamo le due estremità con una leggera pressione e inseriamo al centro un uovo. Eseguiamo la stessa cosa con il restante impasto e lasciamo lievitare per un’oretta le nostre brioche sulla teglia in cui le andremo a cuocere, ben distanziate tra loro per non farle attaccare.

Dopo un’ora i nostri dolci non troppo dolci, saranno ben gonfi! Spennelliamo la superficie dell’impasto con il composto di tuorlo e latte e decoriamo con gli zuccherini colorati!

Inforniamo a 170 gradi ventilato per 15 minuti (180 statico) o finché la superficie non sarà ben dorata!

Le uova all’interno delle nostre briochine saranno cotte alla perfezione e direi che adesso possiamo mangiarle con una bella tazza di caffè bollente!!

Buona Pasqua a tutti!!

Condividete con i vostri amici su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram