Stylish comfort cooking and lifestyle

Bombette pugliesi hawaiian style: un’ode alla cucina fusion!

Bombette pugliesi hawaiian style: un’ode alla cucina fusion!

Bombette pugliesi super classiche, ma in versione hawaiana con ananas fresco grigliato e, come trait d’union, petali di cipolla di tropea!

Sento già gli insulti dei pugliesi, ahahaha!!! Pensavate davvero che dopo un viaggio in Puglia potessi proporvi delle semplici bombette? Cioè ma ci conosciamo?!

Sono fatta così, scopro cibi in giro per il mondo, me ne innamoro, li elaboro, ma poi mi piace stravolgerli o fonderli con altre culture precedentemente acquisite!!! Ho perennemente voglia di sperimentare, unire mondi gastronomici distanti e ricette che sembrano quasi essere l’una l’antitesi dell’altra.

FUSION, un termine ormai conosciuto da tutti perché i ristoranti giapponesi ne hanno fatto il loro successo. Vogliamo parlare poi delle catene giappo-brasiliane o giappo-hawaiiane? E come non menzionare il giappo-cinese degli all you can eat, che sono fusion in un altro senso, perchè di giapponese hanno pochissimo!

Estendiamo le fusioni a tutte le cucine del mondo, invece!!! Che è un po’ la forza e il genio degli chef stellati, che, con abilità magiche, riescono ad unire in un piatto le loro conoscenze di cucina internazionale, molto spesso apprese sul campo, viaggiando tanto e studiando molto nel corso della loro carriera.

Non lo so perché sono così esterofila, ce l’ho nel sangue e non lo posso spiegare. Sono nata così, non ci sono diventata con il tempo, semmai invece con il tempo mi sono avvicinata un po’ di più a quella che era la mia di cultura, che avevo completamente ignorato in maniera consapevole durante tutta la mia adolescenza!

Ora invece io apprezzo proprio tutto, mangio qualsiasi cosa, di qualsiasi paese del mondo e di qualsiasi natura. D’altronde sono sempre quella che odiava il gorgonzola, ma che non accettava di odiarlo costringendomi quindi a mangiarlo e alla fine imparando ad apprezzarlo.

Ne sono convinta, il palato si educa, ai sapori e alle consistenze. Non ci sono palati rozzi o raffinati come si dice, ci sono solo palati inesperti. Ne ho conosciute tante di persone poco inclini all’assaggio, ma quelle che sono riuscita a convincere, mi hanno sempre dato tante soddisfazioni.

Si può educare all’alimentazione non in senso teorico, ma proprio pratico? Pensateci, un CORSO DI APPRENDIMENTO ALLA CONSUMAZIONE DI OGNI TIPOLOGIA DI CIBO, non sarebbe davvero divertente!?

Tutto questo sermone, per introdurvi ad una ricetta che può facilmente far arricciare il naso, ma che in realtà vi farà impazzire perché ogni ingrediente si sposa alla perfezione con l’altro.

Le bombette pugliesi (da manuale: involtini di capocollo ripieni di formaggio canestrato, capocollo, prezzemolo, sale e pepe) sono abbastanza grasse al palato e l’ananas fresco grigliato conferisce un’acidità sgrassante e una dolcezza avvolgente che bilancia alla perfezione la ricetta pugliese.

L’aggiunta della cipollina di tropea è anch’essa interessante. Fornisce infatti quella nota piccante tipica della cipolla, che pizzica in bocca, ma che, essendo di natura dolce, va ad abbinarsi naturalmente all’ananas.

Insomma, questo piatto è un ricorrersi di gusti e sapori che galoppano nella nostra bocca alternandosi e poi fondendosi in maniera esemplare. Ed è questo quello che con la cucina fusion si dovrebbe ottenere!

Ok, dopo questa ODE ALLA FUSION, possiamo anche metterci all’opera!!!

Iniziamo?

BOMBETTE PUGLIESI CON ANANAS GRIGLIATO

INGREDIENTI

PER 4 SPIEDINI

  • 6 fettine di capocollo di maiale tagliate sottili e possibilmente senza buchi
  • 2 o 3 fette di formaggio canestrato
  • 6 fette di capocollo affumicato o 6 fette di bacon
  • mezzo ananas fresco
  • mezza cipolla di tropea piccola
  • prezzemolo q.b.
  • sale e pepe q.b.
  • olio evo per cucinare

PROCEDIMENTO

Per prima cosa battiamo con l’apposito arnese (in alternativa con il fondo di un bicchiere) le fettine di capocollo di maiale, facendo attenzione a non romperle.

Dovendo creare delle bombette piccoline, dividiamo a metà ogni fetta e posizioniamole su un tagliere. Tagliamo a metà il capocollo affumicato o le strisce di bacon, tagliamo a cubetti piccolini il formaggio canestrato e tritiamo grossolanamente il prezzemolo.

Assembliamo le nostre bombette: iniziamo stendendo il bacon sulla fettina di maiale, posizioniamo al centro qualche cubetto di formaggio, aggiungiamo il prezzemolo, il sale e il pepe.

Chiudiamo: ripieghiamo il lembo inferiore sulla farcia, successivamente le estremità laterali e iniziamo ad arrotolare, fino ad ottenere una bombetta chiusa e cilindrica. Chiudiamo con un stuzzicadenti per fermare la carne.

Finito di formare le bombette, posizioniamo sul fuoco una padella antiaderente con un filo di olio evo e facciamolo cuocere senza toccare per 5 minuti da un lato, per poi girarle dall’altro e lasciarle cuocere per 5-6 minuti. Mettiamole anche in verticale per qualche minuto affinché si cuociano anche sulle estremità. Dovranno cuocere una seconda volta con l’ananas, quindi non facciamole stracuocere durante la prima cottura.

Mentre le bombette sono sul fuoco, tagliamo il nostro ananas (non utilizziamo il gambo centrale) e ricaviamo delle strisce rettangolari, più o meno delle stesse dimensioni delle bombette. Mondiamo poi la cipolla e ricaviamone dei petali.

Una volta cotte le bombette, formiamo gli spiedini: inseriamo una bombetta, un petalo, un fetta di ananas e ancora un petalo di cipolla, una bombetta e così via.

In una nuova padella ben calda, aggiungiamo un filo di olio e lasciamo rosolare i nostri spiedini finché l’ananas non inizierà leggermente a imbiondirsi.

I nostri spiedini di bombette pugliesi hawaiian style sono pronti per essere serviti, da gustare caldi o tiepidi, sono l’essenza della cucina fusion, la Puglia ai tropici! Se vi va, fatemi sapere cosa ne pensate, qui nei commenti o sul mio profilo instagram @theautumnlady!!!

Condividete con i vostri amici su:


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Instagram